Carrozzeria, Guide

Verniciare/restaurare cerchi in lega

di Giacomo Paparella


Da premettere: Il miglior modo di verniciare dei cerchi in lega, o più in generale superfici metalliche è l’utilizzo della verniciatura a polvere, ma per eseguire questo tipo di verniciatura c’è bisogno di un forno, pistole elettrostatiche, e quindi attrezzature dal costo proibitivo (solo una pistola costa circa 3000 € )

Quindi dobbiamo dovutamente eseguire una verniciatura di tipo classica.
Ecco come procedere.

Occorrente:
- Compressore da almeno 200 l;
- Pistola ad aria per verniciatura con varie misure di ugelli ( di ugelli potrete utilizzarne anche uno solo, però in questo caso dovrete essere abbastanza pratici ed effettuare prove su altre superfici, per regolare il getto, prima di iniziare la verniciatura);
- Carta vetro da grana 150 a grana 320 a secco, di circa mezzo metro per misura;
- Stucco
- Fondo epossidico (con relativo catalizzatore*)
- Vernice scelta [1/2 Kg]
(*Il catalizzatore è una sostanza liquida che mescolata alla vernice/fondo permette l’essiccazione della stessa)
[Le quantità sono riferite a chi ha un po’ d’esperienza nel settore, nel caso foste alle prime armi è bene avere a disposizione quantità un po’ superiori. Torneranno utili]

Procedimento:

Primo passo: sverniciare tutta la superficie del cerchio utilizzando o pistola sabbiatrice, con sabbia super fine ( in caso contrario si rischia di fare danni), o sverniciatori chimici oppure carta vetro di grana 150-200 e man mano che la vernice viene via utilizzare carta sempre più fine, al punto di arrivare al metallo con grana 280.
Correggere eventuali imperfezioni o graffi presenti sul cerchio con dello stucco, che dovrà asciugare per almeno una mezz’ora, e successivamente carteggiato a dovere.
Completate queste prime operazioni, ripulire perfettamente la superficie da sostanze grasse o di qualsiasi altra natura (anche con l’aiuto di acqua raggia).

Secondo passo: passare una mano di fondo epossidico con ugello da 1.6-1.8 mm (il quale è specifico per superfici metalliche e zincate, acquistabile presso venditori di vernici), dovutamente catalizzato (il rapporto fra fondo e catalizzatore è riportato sulla confezione del fondo) e farlo asciugare per 24 h abbondanti.
Passate queste carteggiare grossolanamente con carta da grana 320.

Terzo passo: applicare la vernice sul fondo carteggiato, la quale solitamente va diluita solo con acqua ragia (per i principianti: vernice ed acqua ragia vanno mescolate con il rapporto di 50:50, anche se è preferibile verificare la densità del miscuglio man mano che si versa il diluente nel serbatoio della pistola) .
Dare tre passate di vernice:
- la prima molto rapida, una così detta velata,senza coprire alcuna zona della superficie;
- la seconda darà colore alla superficie, però anche questa non dovrà essere effettuata con decisione tale da coprire del tutto la superficie;
- la terza e ultima andrà a ricoprire del tutto la superficie e sarà la definitiva.
Tra una mano e l’altra si dovrà attendere circa 20-30 minuti.

Quarto e ultimo passo: passare una mano sottile di trasparente, dovutamente catalizzato, dopo 2-3 ore dall’ultima mano di vernice (se passerete il trasparente quando la vernice è ancora fresca essa rimarrà perennemente umida, e quindi basterebbe una pressione con il dito, sulla superficie per lasciare sul cerchio un’impronta, visibile anche a distanza di mesi).

N.B.
1) Il tempo di essiccamento dello stucco dipende dalla quantità di catalizzatore utilizzato, ovviamente una quantità eccessiva di catalizzatore, farà si che lo stucco si asciughi in mano stessa, viceversa, una quantità minore di quella necessaria, non permetterà l’essiccamento allo stucco.
2) Il trasparente ha la funzione principale di proteggere la vernice e, nel caso in cui lo vogliate, dare lucentezza alla superficie, infatti con l’apposito additivo il trasparente può essere reso opaco.
3) Prima di iniziare a verniciare pulire il locale e bagnare il pavimento; non avvicinarsi alle parti verniciate con gel per capelli, profumi, detersivi, o qualsiasi altra sostanza dall’odore intenso.

Leggi anche Verniciare/Restaurare carrozzeria

    Se vuoi aggiornamenti su Verniciare/restaurare cerchi in lega (e non solo) inserisci la tua email nel box qui sotto ora, inoltre riceverai in regalo con la prima mail la "Prima Guida completa per principianti alla Verniciatura dell'auto!":
    * Riceverai guide, informazioni e promozioni per i tuoi motori! Non perderti questa occasione ora!

Nome

E-mail

Sito Web

Messaggio:

* Campi obbligatori