Carrozzeria, Guide

Verniciare/Restaurare carrozzeria – Preparazione delle superfici

di Giacomo Paparella


banner-orizzontale

Iniziamo col vero e proprio lavoro, pur essendo il primo passagio ha una importanza fondamentale. Quindi suggerisco massima attenzione e sopratutto niente fretta si fare.

1) Smontare TUTTE le parti e componenti da verniciare, facendo particolare attenzione a COME e DOVE ogni componente viene agganciato al telaio o ad altri pezzi, così da evitare noie durante il rimontaggio. Riporre viti e fascette in un cassetto chiuso in modo da non smarrire nulla.
2) Osservazione della superficie da trattare:
– se abbiamo di fronte una superficie con vernice vecchia e deforme tanto da venir via a croste, provvederemo alla reintegrazione scartavetrando gli stati con carta vetrata di grana da 40, da 80 ed infine da 100.
- dopo aver rimosso completamente la vernice assicurarsi di essere arrivati sul fondo mettendo a ‘nudo’ la carrozzeria (plastico o metallico che sia) e ricarteggiare la superficie con grana 250 – 300 o 350.
A questo punto assicurarsi che la superficie risulti perfettamente liscia, controllando con l’aiuto di un piccolo faretto poichè nel 99%, dopo la carteggiatura, la carrozzeria risulterà piana al tatto, ma in realtà presenterà piccolissime graffiature (provocate dalla carta stessa) non impercepibili al tatto, ma nel momento in cui verrà applicata la vernice saranno più che visibili.
– nel caso in cui la superficie presenti graffi profondi o deformazioni leggere riempire con dello stucco ed attendere circa 1 ora all’essiccazione completa.
– in presenza di crepe evidenti o spaccature dovremo agire con della vetroresina bi-componente (è preferibile utilizzare resina liquida, cioè applicabile a pennello, in quanto più comoda, più efficiente ma più costosa. Di solito 250 g di resina “in pasta” costa circa 5 € mentre quella liquida circa 15 €).
Una volta preparata applicare un primo strato di resina con pennello in prossimità e sulla parte rotta o gravemente danneggiata, poi stendervi del tessuto (incluso con la resina) e riapplicare un ultimo strato di resina. Attendere la reazione chimica (attenzione perchè produrrà calore) e la successiva essicazione. (1/2h circa)

Una volta reintegrata la superficie, levigarla con carta abrasiva grana max 350. Non utilizzare un numero di grana superiore perchè il fondo riempitivo che successivamente applicheremo non riuscirebbe ad ‘ancorarsi’ ad una superficie levigata troppo finemente. Al contrario, al di sotto del numero di grana suggerito potrebbero verificheranno righi e graffi visibili solo dopo l’applicazione del fondo.

vai a Il fondo riempitivo

torna a Preparazione dei luoghi

Parte 2 di 5

    Se vuoi aggiornamenti su Verniciare/Restaurare carrozzeria – Preparazione delle superfici (e non solo) inserisci la tua email nel box qui sotto ora, inoltre riceverai in regalo con la prima mail la "Prima Guida completa per principianti alla Verniciatura dell'auto!":
    * Riceverai guide, informazioni e promozioni per i tuoi motori! Non perderti questa occasione ora!

Nome

E-mail

Sito Web

Messaggio:

* Campi obbligatori