Carlsson e Mercedes Benz entrano nel limbo della Cina

E’ stata solo questione di tempo e anche il mercato cinese ha ottenuto il proprio kit esclusivo di modifiche messo a punto dal tedesco Carlsson, basato sulla Mercedes-Benz S600, così da creare la personale ‘CS 60 Royal’.

Propulsore bi-turbo V12 dotato di scarico sportivo e centralina rimappata, così da raggiungere cifre invidiabili dalle supercar: 600 Cv (ben 83 Cv in più della versione originale), coppia massima (auto limitata) di 1024 Nm ed accelerazione fino a 100 km/h in 4,3 secondi.

L’estetica è stata ritoccata aggiungendo nuovi paraurti anteriore e posteriore, minigonne e terminali di scarico ovali. In particolare nel frontale si nota la griglia anteriore realizzata in acciaio inox, fari fendinebbia aggiuntivi e luci diurne a LED. Per finire sono stati montati nuovi cerchi in lega da 20 pollici.

Fra le ‘chicche’ interne spiccano le nuove piastre battitacco auto-illuminanti, i loghi ufficiali Carlsson (o personalizzati) sui poggia testa e targa metallica numerata firmata da Mark Schuster, presidente Carlsson.

Da oggi Carlsson è entrata ufficialmente nel mercato cinese, proprio a partire dalle business-car di Shanghai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *